A.G.I.R.E.: Azioni di Genere Innovative in Rete per l’Equality

L’obiettivo del progetto A.G.I.R.E.: Azioni di Genere Innovative in Rete per l’Equality è di promuovere una partecipazione equilibrata di donne e uomini al mercato del lavoro, parità di condizioni ed un migliore equilibrio tra vita professionale e vita privata, agendo su tre dimensioni:

  • La promozione di un diverso approccio culturale di lotta alle discriminazioni e di contrasto agli stereotipi che ostacolano l’equilibrio di genere;
  • La partecipazione e la permanenza delle donne nel mercato del lavoro;
  • L’armonizzazione dei tempi di vita e di lavoro.

Per questo, abbiamo deciso che possiamo fare la differenza su come la donna affronta e vive il mondo del lavoro in Veneto tramite la creazione di una rete provinciale e regionale per lo sviluppo di modelli organizzativi aziendali replicabili, focalizzati sulla relazione tra azienda (CORE business), persona/donna (CARE business) e tutela dell’ambiente (sostenibilità integrale).

TIPOLOGIA DI INTERVENTI

Per raggiungere l’obiettivo, sono stati progettati una serie di interventi di gruppo e individuali con docenti/consulenti/coach specializzati, per implementare azioni pilota replicabili. Tali interventi consentiranno la creazione di un modello di business che integri competenze digitali e innovative per operare attraverso vie di comunicazione online e offline a sostegno della parità di genere nel mondo del lavoro, attivando intensi percorsi di innovazione, sia attraverso l’acquisizione di nuove hard and soft skills che attraverso interventi mirati di diffusione e di ricerca azione.

Nello specifico, tutti gli interventi specifici, in particolare quelli della FASE 1-ATTIVAZIONE E INTERVENTO (le azioni pilota), sono stati suddivisi in quattro grandi obiettivi:

  • Work-Life Balance;
  • Relazionésimo;
  • Empowerment femminile;
  • Diversity & inclusion.

FASE 1-ATTIVAZIONE E INTERVENTO

Le tipologie di interventi progettati per lo sviluppo di questa fase includono:

  • 12 interventi di formazione in aula;
  • 1 incontro di rete e coordinamento;
  • 2 orientamenti professionali di base di gruppo;
  • 4 orientamenti professionali specialistici di gruppo;
  • 1 orientamento professionale di base individuale;
  • 10 tirocini di inserimento lavorativo;
  • 5 interventi di formazione outdoor;
  • 10 laboratori formativi/project work;
  • 1 workshop;
  • 2 interventi di coaching/mentoring individuale;
  • 2 visite di studio;
  • 2 borse universitarie di ricerca con IUAV e Università degli Studi di Padova.

Nel loro insieme, questi interventi mirano allo sviluppo di azioni pilota replicabili che includeranno donne disoccupate/inattive, donne occupate, anche libere professioniste e lavoratrici autonome, lavoratori, compresi i lavoratori autonomi, donne e uomini impegnati in attività di cura e nuove forme di lavoro family friendly; disoccupati/e, studentesse, studenti.

FASE 2- MONITORAGGIO E AUTOVALUTAZIONE

In questa fase sono previsti quattro interventi per valutare e monitorare il progetto:

  • 2 workshop;
  • 2 borse universitarie di ricerca con IUAV e Università degli Studi di Padova (una di valutazione e una di monitoraggio);
  •  1 incontro di rete e coordinamento.

Questi interventi serviranno a monitorare le azioni realizzate e in corso della FASE 1 e serviranno a valutare il modello d’intervento proposto dal progetto, evidenziandone gli aspetti di successo e di replicabilità.

FASE 3- TESTIMONIANZE E DIFFUSIONE

La fase di testimonianze e diffusione ha l’obiettivo di amplificare le ricadute progettuali sui territori e aumentarne la sensibilizzazione sulle tematiche di genere per una partecipazione equilibrata di donne e uomini nella società. Una quota percentuale di budget verrà riservata alle attività di promozione dell’intero progetto realizzate in itinere. Nello specifico in questa fase verranno attivati i seguenti interventi:

  • 8 seminari, di cui un seminario conclusivo di diffusione dell’intero progetto;
  • 1 Evento finale;
  • 1 workshop;
  • 1 un webinar conclusivo di diffusione dell’intero progetto.

A CHI CI RIVOLGIAMO

In totale la proposta progettuale coinvolgerà un totale di 200 destinatarie e destinatari: in particolare, donne disoccupate o inattive, donne occupate, anche libere professioniste e lavoratrici autonome, lavoratori, compresi i lavoratori autonomi, donne e uomini impegnati in attività di cura e nuove forme di lavoro family friendly. Ma anche disoccupati e disoccupate, studentesse e studenti, residenti o domiciliati prioritariamente nella Provincia di Vicenza in Veneto.

Inoltre, il progetto prevede di privilegiare donne fortemente motivate per la tematica delle pari opportunità e della lotta agli stereotipi sulla donna nel mondo del lavoro. Sarà dato particolare rilievo a coloro che si trovano in situazioni di svantaggio lavorativo.

Infine, per garantire una visione equilibrata della tematica delle pari opportunità, una percentuale di uomini appartenenti a ciascuna delle categorie sopra citate verrà invitata a partecipare a specifici interventi.

Per scaricare la locandina ufficiale del progetto A.G.I.R.E.: Azioni di Genere Innovative in Rete per l’Equality, con un elenco ufficiale delle attività, clicca qui.